Atlas consiglia: La vita perfetta

La vita perfetta” è il romanzo di esordio di Renéè Knight,  scrittrice inglese di 58 anni. Ritenuto da “La Repubblica”  sulla stessa lunghezza d’onda de “La ragazza del treno”, La vita perfetta è un thriller psicologico che incatena il lettore dalla prima all’ultima pagina.

282 pagine di suspense e rivelazioni inaspettate. Tutto inizia quando la protagonista,  una madre, moglie e donna in carriera, trova in casa un libro mai visto e spinta dalla curiosità di leggerlo, scopre che quella che l’autore (che è anonimo) racconta non è altro che la sua storia, o meglio la storia di un segreto che ha custodito per circa 20 anni.  Durante un viaggio in Spagna è successo un tremendo incidente di cui non ha parlato mai a nessuno, nemmeno a suo marito.  Un incidente che coinvolge in prima persona suo figlio, vivo per miracolo, come affermato da lei stessa nelle prime pagine.

Fin dalle prime pagine si entra subito nel vivo della storia e si viene catapultati in  questo vortice di segreti e menzogne che inaspettatamente si susseguono . I capitoli, brevi e scorrevoli, riflettono vari punti di vista,di cui solo  uno è in prima persona e a ciò si accompagnano numerosi flash-back. Una volta arrivati a metà libro si pensa di aver ormai capito tutto e che tutte le carte siano state scoperte, ma non è assolutamente così, fino all’ultima pagina non si può mai stare tranquilli perché nuove rivelazioni sono sempre dietro l’angolo.

Una lettura che risulta assolutamente piacevole,  che permette al lettore di entrare nella mente dei personaggi e coglierne le varie emozioni. L’autrice insegna come spesso e volentieri le apparenze ingannino e diano una visione assolutamente distorta della realtà. Una lettura davvero consigliata se si ha voglia di qualcosa di originale e che tenga col fiato sospeso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *