Apologia del fascismo, come funziona e quando si applica?

I partiti che si ispirano al fascismo commettono un reato? Secondo la Costituzione, è proibito ricostituire il partito fascista, ma proibire anche idee e slogan rischia di entrare in contrasto con l’articolo 21 che garantisce la libertà d’espressione. Attraverso un excursus storico e politico, proviamo a fare chiarezza.

Leggi il seguito

Usa-Cina: dal Venezuela al 5g, i fronti di una guerra (egemonica)

Esiste un elemento in comune che lega il Venezuela di Maduro, l’isola di Formosa nell’oceano Pacifico e un cellulare della Huawei. Sono tutte battaglie dello scontro globale tra Stati Uniti e Cina, che si avvicina ad una fase chiave del suo sviluppo: una seconda guerra fredda, forse; più probabilmente, un conflitto per l’egemonia mondiale.

Leggi il seguito

Dalla guerriglia di Castro al referendum dell’arcobaleno, cambi di potere epocali in America Latina

Mentre la crisi Venezuelana si avvicina alle sue ore più concitate, ripercorro le transizioni di potere più importanti della storia dell’America Latina: dal Messico a Cuba; dall’Argentina al Brasile al Cile. Non tutte, va da sé, hanno portato alla democrazia.

Leggi il seguito

Vice: al cinema il racconto del cinico Dick Cheney che evoca il Divo di Sorrentino

Il film Vice racconta la vita del cinico Dick Cheney, vice presidente di George W. Bush e primo artefice della sporca guerra in Iraq. Il volto spietato della politica ricorda Il Divo di Paolo Sorrentino, mettendo in scena il contraltare americano del nostro Giulio Andreotti

Leggi il seguito

Il sogno di Xi: L’unificazione tra Cina e Taiwan in cinque punti

Per Xi Jinping, presidente della Repubblica Popolare Cinese e segretario del Partito Comunista, la riunificazione della Cina con l’isola di Formosa/Taiwan è un processo inevitabile. Lo ha detto nel suo discorso di inizio anno, rimarcando l’aspetto dell’unificazione secondo la formula “un Paese, due sistemi” come uno degli obiettivi più importanti per il Dragone.

Leggi il seguito

Movimento 5 stelle all’attacco dei giornalisti. Ma l’informazione non si tocca

Luigi Di Maio si schiera contro i giornalisti sciacalli subito dopo l’assoluzione di Virginia Raggi per falso nelle nomine capitoline, e promette leggi tempestive per premiare gli “editori puri”. Dure le repliche della stampa, che non vuole sottostare al controllo della politica e indice un flash mob nazionale per la giornata del 13 novembre.

Leggi il seguito

La creazione del nazionalismo

La grande abilità di Salvini e del suo staff comunicativo, in questo contesto, è stata la creazione di un nazionalismo italiano che, come ha scritto Christian Raimo, non è nient’altro che un insieme di “piccoli miti sull’identità sempre più regressivi, identitari e tossici”. L’apparato ideologico di quello che fu il partito secessionista per antonomasia ha avuto successo nel nazionalizzarsi plasmando un’identità italiana composta da un unico elemento: la diversificazione culturale, religiosa, persino genetica verso l’altro inteso unicamente come l’immigrato africano.

Leggi il seguito

Il popolo del buonsenso

Il popolo del buonsenso è composto da sessanta milioni di italiani. Perché nessuno, in fondo, da Aosta e Lampedusa, può negare che la rivoluzione che i demagoghi giallo-verdi stanno mettendo in atto sia la cosa più logica da fare

Leggi il seguito

Ddl Pillon: la legge maschilista che vuol togliere il mantenimento alle madri separate

Niente più assegno di mantenimento per i figli dei genitori separati. Questo il cuore del ddl 735, l’artificio giuridico voluto dalla Lega che maschera (poco) il revival di quell’Italia macha e maschilista uscita tanto forte dalle urne del 4 marzo.

Leggi il seguito