Francesco D’Agostaro

Quando tu riesci a non aver più un ideale, perché osservando la vita sembra un enorme pupazzata, senza nesso, senza spiegazione mai; quando tu non hai più un sentimento, perché sei riuscito a non stimare, a non curare più gli uomini e le cose, e ti manca perciò l’abitudine, che non trovi, e l’occupazione, che sdegni – quando tu, in una parola, vivrai senza la vita, penserai senza un pensiero, sentirai senza cuore – allora tu non saprai che fare: sarai un viandante senza casa, un uccello senza nido. Io sono così.
Luigi Pirandello

Nato e cresciuto a Palermo. Classe ’91, profondamente legato alla propria isola d’origine, crocevia del Mediterraneo e inestimabile fonte di enormi bellezze e contraddizioni.

Dopo aver conseguito la Laurea triennale in “Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali” all’Università degli Studi di Palermo, frequento il secondo anno della magistrale in “Mass Media e Politica” in questa landa desolata che chiamano Forlì. Gli interessi che motivano i miei studi universitari sono la politica autentica, il mondo della comunicazione e la storia contemporanea.

Raccontarsi in poche righe non è semplice, poiché sono convinto che, come scrisse il suddetto Pirandello, ognuno di noi è “Uno, Nessuno e Centomila”. Mi ritengo un divoratore di film e serie tv, un appassionato di cultura giapponese, un ciclista folle, un chiacchierone instancabile e soprattutto uno juventino sfegatato.

Il progetto di questo blog, ricco di studenti motivati, è molto ambizioso. L’opportunità di ricoprire il ruolo di grafico, seppur alle prime armi, rappresenta per me una nuova sfida da affrontare con costante impegno e curiosità.