Ecomafie: il traffico illecito di opere e reperti archeologici

Il fenomeno dell’ecomafia condanna l’Italia fin dagli anni ’80. Tra i differenti settori d’interesse mettiamo a fuoco l’archeomafia; il traffico illecito di opere d’arte e reperti archeologici reduci da operazioni di scavi clandestini. Tutte le organizzazioni sembrano coinvolte ma in questo caso il business è a maggioranza di Cosa Nostra: da Totò Riina a Matteo Messina Denaro ripercorriamo caratteristiche, dati e storia del fenomeno.

Leggi il seguito