Polonia, dalla “shock therapy” della transizione alla deriva nazional-populista. Diritto e Giustizia rimane saldamente primo partito

Nonostante i partiti di opposizione abbiano unito le forze creando la piattaforma Coalizione Europea (KE) guidata da Grzegorz Schetyna, il partito nazional-populista Diritto e Giustizia, attualmente al governo e di cui Jarosław Kaczyński è il deus ex machina, è riuscito ad ottenere ancora una volta la fiducia dei cittadini polacchi, conquistando il 45% dei voti in occasione delle elezioni europee del 26 maggio, contro il 38% dell’opposizione.

Leggi il seguito