Reportage dalla Polonia

Forte limitazione dell’autonomia della Corte Costituzionale, volontà di rendere l’aborto praticamente impossibile, riduzione della libertà di stampa e chiusura totale verso l’accoglienza dei profughi. Le misure dell’attuale governo polacco di destra nazionalista, in carica dall’ottobre 2015, stanno portando a una regressione degli standard democratici e hanno causato la nascita di movimenti di protesta in tutto il paese.

Leggi il seguito