Promesse elettorali fantastiche e dove trovarle

Abolizione del canone e del bollo, meno tasse, pensioni rialzate, università gratuita, no al vaccino obbligatorio, immigrati a casa loro. A meno di 40 giorni dal voto, assistiamo impotenti a una campagna elettorale che si è trasformata a una gara a chi la spara più grossa. Promesse nella maggior parte irrealizzabili, che costituiscono il segno tangibile dell’evidente mancanza di idee di una classe politica mediocre e antiquata.

Leggi il seguito

L’imbarazzante livello del dibattito politico italiano

Ora, è lecito apostrofare il dibattito politico come imbarazzante e inutile? Non ci sono volti freschi, non ci sono tematiche fondamentali e di pubblico dominio, le istanze dal basso non vengono prese in considerazione.
“Show must go on”, cantava Freddie Mercury: e allora, continuate questo spettacolo, che tanto il dibattito sulle fake news salverà questo paese. E…buona campagna elettorale a tutti!

Leggi il seguito

Diventerà bellissima? Speciale regionali Sicilia 2017

All’indomani delle elezioni regionali in Sicilia, come cambia lo scenario a livello nazionale? Analizziamo il risultato elettorale e non solo: dall’ascesa di Musumeci al buon risultato del M5S, passando per il tracollo del Pd, e il dibattito Di Maio – Renzi annullato.

Leggi il seguito

Rosatellum-bis: Pro e Contro

In questi giorni in Parlamento è stata messa in votazione una nuova legge elettorale chiamata “Rosatellum”, dal cognome del parlamentare PD Ettore Rosato. Il dibattito politico si è acceso soprattutto dopo la decisione del governo di porre la fiducia sulla legge. Chi è favorevole e chi contrario? Quali sono i pregi (o meglio, il pregio) e quali i difetti?

Leggi il seguito

Berlusconi, populista stabilizzatore

Il Caimano, Lui, Il Dottore, Sua Eminenza, Il Cavaliere, Il Presidentissimo, Berluskaiser, Papi, Kim il Silvio, L’Unto, Cesare: sembrerebbe la scena iniziale de “Il Divo”, film straordinario di Paolo Sorrentino.
Silvio Berlusconi, in uno scenario politico confuso e in mutamento, si propone come l’ improbabile campione della stabilità politica italiana.

Leggi il seguito

Berlusconi sicuro di guidare ancora il centrodestra. Ma la Legge Severino?

Dopo il referendum costituzionale siamo entrati ufficialmente in campagna elettorale. A molti può sembrare un continuum di quella per la riforma costituzionale, ma in realtà la vittoria del “No” ha dato inizio ad una guerra di tutti contro tutti. Se da un lato i tre partiti di maggioranza PD, M5S e Lega hanno fretta di andare alle urne; dall’altro c’è chi invece avrebbe tanto di guadagnato ad aspettare. Berlusconi, appunto, sta aspettando che la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo si esprima sul suo caso e lo riabiliti a fare politica. Da un lato c’è chi non crede possibile un suo ritorno, ma dall’altro la macchina di FI sta lavorando a pieno regime e sembra prendere velocità.

Leggi il seguito