I fatti del 2018: Novembre – Dicembre

Novembre negli Stati Uniti: midterm election. Per entrambi i partiti una vittoria mozzata che lascia Trump come un’anatra zoppa. La fisionomia è quella di un Paese estremamente diviso. L’unica vera certezza è che il midterm conferma l’apertura di una nuova fase: un fiammante femminismo progressista.
Dicembre: sono passati due anni dalla vittoria di Trump alle presidenziali e il Tycoon si sta impegnando a mantenere le promesse della campagna elettorale che lo hanno portato al successo, anche in vista della rielezione.

Leggi il seguito

I fatti del 2018: Gennaio – Febbraio

A gennaio, gli attacchi delle forze armate turche nel distretto siriano di Afrin causano un’escalation della tensione tra le principali potenze coinvolte nel conflitto. A febbraio, le azioni di Luca Traini, che seguono di pochi giorni l’omicidio di Pamela Mastropietro, catalizzano l’attenzione pubblica e risultano incisive nell’ambito della campagna elettorale in corso.

Leggi il seguito

Siria – Cosa implica l’azione di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia

L’operazione militare compiuta da Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia lo scorso 14 aprile è stata giudicata in modo controverso dalle varie potenze coinvolte. Quali sono stati i motivi di questa azione e quali le risposte della comunità internazionale?

Leggi il seguito

NEWS: Le ultime 72 ore in Siria

Ribolle la questione mediorientale e la Siria è di nuovo vittima della cronaca internazionale. Dopo 6 anni di guerra nessuno avrebbe ormai più pensato ad un’escalation di questa portata.
Ma cosa è realmente successo in queste ultime 72 ore?

Leggi il seguito

Siria: golpe e guerra energetica

C’è chi dice che in Siria si stia combattendo la III Guerra Mondiale e chi invece pensa che si tratti dell’ennesima guerra al terrorismo… beh, diciamo che la verità sta lì in mezzo. Sono un po’ scettica nei confronti di queste guerre al terrore, anche perché è un po’ strano che i terroristi siano sempre laddove ci sono gas e petrolio, no?

Leggi il seguito