Libia nel caos

In seguito all’annuncio dello stato di emergenza a Tripoli, Medici senza Frontiere ha annunciato: “Msf resta altamente preoccupato per i cittadini libici nelle aree residenziali e per i rifugiati e migranti intrappolati, le cui sofferenze sono state aggravate dalle politiche dell’Unione europea. La Libia non è un Paese sicuro.”

Leggi il seguito