Il futuro degli stati è lo stato nazionale (?)

Negli ultimi anni il dibattito attorno la sostenibilità e il futuro dello Stato-nazione è stato acceso e importante. Questo articolo è una risposta all’interessante analisi della redattrice Reem Emilia Mansour che solleva una questione dibattuta ma molto complessa: lo Stato-nazione sta cedendo il passo alla globalizzazione? Se sì, cosa lo sostituirà?

Leggi il seguito

Il futuro degli stati non è lo stato nazionale

Che lo stato nazionale sia in crisi non è certo una novità, ma più scorrono gli anni e più diventano evidenti le cause del suo declino e le conseguenze che scuotono la società globale nel suo insieme.
Ma perché questo modello non è più compatibile con le istanze attuali?

Leggi il seguito

Accadde Oggi: la strage di Via D’Amelio, tra speranza e (tante) ombre

È il 19 luglio 1992, sono le 16.58. Paolo Borsellino arriva puntualissimo, come sempre, sotto casa della madre. La strada è deserta, sono tutti al mare in questa dannata domenica di mezza estate. Il magistrato, circondato dalla scorta in formazione, si avvicina al citofono. Pochi istanti dopo, in via d’Amelio si sente solamente un forte, inquietante boato, poi il silenzio conquista i dintorni per alcuni secondi. Venticinque anni dopo, cosa sappiamo su questa strage?

Leggi il seguito

“L’altro” nella scienza politica: il migrante e il terrorista

“Sono esseri umani come noi ed è giusto salvarli” se questa affermazione, riferita ai migranti che affrontano il Mediterraneo su barconi traballanti, è moralmente ineccepibile, molto di più ci sarebbe da dire sul rapporto della nostra società con “l’altro”: Locke, Kant, Rousseau, Foucault e Karl Schmitt.

Leggi il seguito