Storie di Mafia: Mafia Republic, di John Dickie

Come John Dickie ci dice più volte, in realtà, la mafia fu “scoperta” ancora e ancora, e diversevolte dimenticata dalla memoria collettiva del nostro Paese: la stagione delle stragi, e in ultimo le morti dei giudici Falcone e Borsellino hanno però reso quasi impossibile l’amnesia, questa volta.

Leggi il seguito

Storie di Mafia: Tommaso Buscetta, il Traditore

Pierfrancesco Favino: “C’è un aspetto molto bello, che a me interessa molto, di Buscetta, che è figlio di vetrai, cioè di gente che fa gli specchi. Per tutta la vita dice di essere se stesso, e per tutta la vita si cambia la faccia. Questa sua identità che è sempre pluriforme è anche metaforica del mestiere che faccio io, ma sicuramente è un’altra cosa che lascia un interrogativo aperto su quanto viene detto da Buscetta.”

Leggi il seguito

Storie di Mafia: alle radici del Maxiprocesso

Correva l’anno ’79 quando Giovanni Falcone divenne giudice istruttore. Dall’inchiesta su Rosario Spatola, al “metodo Falcone”, passando per il pool, il blitz di San Michele e le prime esperienze di collaborazione di giustizia. Inauguriamo oggi un format di Atlas tutto nuovo, per studiare, leggere, conoscere e ricordare tutto ciò che è successo, per rinnovare la battaglia rispetto a tutto ciò che silenziosamente continua a succedere.

Leggi il seguito