Ilaria La Torre

Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. […]
Odio gli indifferenti anche per questo: perché mi dà fastidio il loro piagnisteo da eterni innocenti. Chiedo conto a ognuno di loro del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. […]
Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. […] Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.
Antonio Gramsci


Originaria di Ancona, sono cresciuta tra tanto amore e una buona dose di cultura in varie forme. Entrambe le cose sono state fondamentali per la mia crescita, e sicuramente senza il mix tra questi due elementi non sarei la persona che sono diventata oggi. Una persona come mille altre, ma con tanta voglia di trasmettere non solo sensazioni, ma anche quel sapere acquisito negli anni dell’Università, che per quanto di poco conto, ritengo possa sempre aver valore per qualcun’altro.

Per questo collaboro con il Punto Europa di Forlì in un progetto di Educazione alla Cittadinanza; per questo ho deciso di partecipare a questa iniziativa di Vita Activa; per questo, semplicemente, scrivo.

 

 

Gli articoli di Ilaria La Torre