Thomas Sankara, il presidente burkinabè

Il 15 ottobre di trent’anni fa veniva ammazzato Thomas Sankara, presidente del Burkina Faso. Governò il paese dal 1983 al 1987 avviando una politica di lotta alla corruzione e alla povertà basata sulla self-reliance. Promosse istruzione, sanità e diritti delle donne, tentò di smantellare i privilegi della classe dirigente. In politica estera fu fautore del panafricanismo e vicino al movimento dei paesi non allineati.

Leggi il seguito