I fatti del 2018: Marzo – Aprile

A Marzo, l’Italia si scopre spaccata a metà: un terremoto politico senza precedenti, chiamato Lega e Movimento 5 Stelle, si è abbattuto sullo scacchiere politico italiano.
Ad Aprile, l’incontro tra il leader supremo nordcoreano Kim Jong-un ed il presidente sudcoreano Moon Jae-in rompe un silenzio lungo undici anni e apre nuovi scenari di pace e sviluppo nella penisola coreana.

Leggi il seguito

[APPROFONDIMENTO] Cosa si diranno Kim Jong-un e Donald Trump a Singapore – Analisi e previsione

Il presidente americano Donald Trump, attraverso il suo celebre profilo Twitter, ha annunciato che avrebbe incontrato il Supremo Leader nordcoreano, il 12 giugno a Singapore, aggiungendo che i due avrebbero cercato di porre le basi per costruire una World Peace.
Nelle prossime righe, vi illustrerò quali sono le posizioni dei due stati e dei due leader, cercando anche di darvi una previsione, ovviamente personale, sul possibile esito dell’incontro.

Leggi il seguito

Il discorso di Kim sorprende anche l’occidente

Kim è riuscito egregiamente, ancora una volta, a far parlare di sé e ad attirarsi tutti gli sguardi, dai più perplessi ai più stupiti, della comunità internazionale sulla Corea del Nord. Riuscirà ad essere di nuovo protagonista nel 2018?

Leggi il seguito

Cina e Corea del Nord: un rapporto difficile

Un’analisi storica e geopolitica del complesso rapporto fra uno dei Paesi più potenti e ricchi al mondo, la Repubblica Popolare Cinese e uno dei più poveri e instabili, la Corea del Nord: un rapporto costellato di eventi spesso contraddittori ma di grande importanza, utili per cercare di capire meglio il presente. Quanto ancora il Gigante Rosso continuerà a tollerare il suo turbolento e minaccioso vicino? Quale sarà il futuro di Pyongyang se Pechino dovesse abbandonarla? Spesso il passato contiene indizi preziosi per capire meglio il futuro.

Leggi il seguito

Sale la tensione tra Usa e Corea del Nord: si avvicina lo scontro?

Kim Jong-un minaccia gli Stati Uniti: “cancelleremo l’America dalla faccia della Terra”. Da Washington: “Basta azioni provocatorie e retorica destabilizzante”. Intanto alla Casa Bianca si discute dell’ipotesi di un attacco preventivo contro Pyongyang.

Leggi il seguito