Cara Italia, ricordati chi sei: Non chiudere le tue porte

Andavano verso l’America, i tuoi figli. Esattamente dove sono io ora. L’America. In tanti, non sono tornati. Oggi, l’America sei tu, cara Italia, per tanti figli di tanti paesi che guardano a te come a un faro di speranza, il punto di approdo per una vita migliore. Non si può chiudere la speranza. Se lo faremo, non saremo dei patrioti migliori. Soltanto, dimostreremo di non volerti bene davvero, perché è l’apertura alla diversità, e non l’orgoglio nazionale, a fare di noi quello che siamo. Veri italiani. Fieri di essere italiani.

Leggi il seguito

Il potere dell’Assenza in politica: Silvio Berlusconi, Cincinnato e Giolitti

L’assenza è un’arma pericolosa e a doppio taglio: a prima vista il non esserci è sinonimo di debolezza, come è possibile influenzare il potere non mostrandosi, non ricordando agli altri chi lo detiene? Non esserci però crea fantasmi, sfrutta la propensione umana del creare schemi, del far correre l’immaginazione e di speculare.
[Il regime liberale è morto, e anche la Seconda Repubblica non si sente tanto bene]

Leggi il seguito

Italian standoff

Il 18 aprile il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito un mandato esplorativo alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, per verificare l’eventuale possibilità di un’alleanza di governo tra centrodestra e Movimento Cinque Stelle. Dopo due intensi giorni di consultazioni, nessuna delle forze politiche in ballo ha tuttavia accennato un passo indietro nelle loro posizioni. Ripercorriamo i momenti decisivi di questo stallo all’italiana e i possibili scenari.

Leggi il seguito

Possibili scenari

Tre giorni dopo la chiusura dei seggi, come già ampiamente pronosticato dai più, il futuro dell’Italia resta quanto mai incerto.

Leggi il seguito